giovedì 9 ottobre 2014

CNC autocostruita a meno di 150 euro

Vista la mia precedente esperienza con la prima cnc ho deciso di realizzare un piccolo sistema a 3 assi con obiettivi diversi:
  • Contenere le spese
  • Utilizzare materiali di riciclo se non strettamente necessario
  • Deve essere molto precisa negli spostamenti
  • Deve essere più veloce della sua precedente
  • Utilizzare hardware e software possibilmente opensource

La meccanica di questo piccolo pantografo (se così lo vogliamo definire) è stata pensata per questi utilizzi
Il materiale che ho recuperato (gratis) da parenti, amici e conoscenti è il seguente:
  • n.2 stampanti Epson Stylus C60
  • n.1 stampante HP (non ricordo il modello)
  • n.2 stampanti DX8450
  • n.1 scanner Trust (anni 90)
  • n.1 scanner HP
  • Scarti di multistrati di betulla da 19mm (scarti di falegnameria)
Cosa ho recuperato:
  • Motori stepper
  • Guide in acciaio
  • Porta testine di stampa
  • Cinghie di trasmissione
  • Tensionatori cinghie
Materiale acquistato:
  • Arduino Uno starter Kit € 59,00
  • scheda Toshiba TB6560 (ad oggi ottobre 2014 in vendita su amazon a € 60)
  • Guide a sfere per cassetti (€ 10 al Brico)
  • n.9 finecorsa a cuscinetto (€ 12)
Totale spesa € 141,00

Progetto CNC: modelli 3D, tavole quotate e foto dei particolari

Per chi fosse interessato a questo progetto ed avere modelli 3D e tavole quotate può cliccare su questo link



Arduino Uno starter Kit sarà cablato ai PIN della porta parallela dalla scheda Toshiba TB6560  che comandero con le librerie GRBL caricate dentro Arduino.

Arduino Uno

scheda Toshiba TB6560


Questo è uno schema generale di come è cablato questo sistema a 3 assi.
Nel mio caso i 3 driver (disegnati in rosso) sono integrati nella scheda TB6560


Prima di iniziare il lavoro faccio qualche esperimento di pilotaggio dei motori stepper delle stampanti con Arduino direttamente con l'integrato L298N





Successivamente ho iniziato a smontare tutti i pezzi necessari dalle stampanti e scanner recuperati.


Tengo a precisare che inizialmente l'idea era quella di costruire le guide con i tondini in acciaio dei carrelli delle stampanti, poi mi sono reso conto che erano troppo leggeri per cui ho modificato il progetto utilizzando guide per cassetti.
In ogni caso per chi fosse interessato metto qui sotto qualche scatto delle prime fasi del lavoro...


Motore stepper Epson Stylus

Asse X e basamento


Basamento macchina

Particolare dell'asse X realizzato con i tondini in acciaio dei carrelli delle stampanti




Test di precisione spostamento asse X con comparatore centesimale

Asse Y


Poi passo ad assemblare l'asse Y che verrà montato sull'asse Y





Primo test di funzionamento

Test di verifica precisione degli spostamenti asse Y con comparatore centesimale


In questo particolare si notano le guide a sfere per cassetti.

Asse Z

Il carrello dell'asse Z è montato su due quide fissate alla struttura e movimentato con barra filettata M8.

Gli ingranaggi delle stampanti li ho utilizzati per collegare il motore stepper alla barra filettata M8



Collego i finecorsa degli assi e degli homing




Qualche test di verifica parallelismi e ortogonalità...




Risultato finale, un altro Frankenstein alla collezione...