mercoledì 2 aprile 2014

La mia terza CNC - la struttura portante (1° parte)

Indice

  1. la struttura portante
  2. il ponte dell'asse X
  3. le guide dell'asse Y
  4. asse Y e asse Z
  5. albero trasmissione asse X
  6. cinghie e pulegge asse X
  7. la meccanica dell'asse Z
  8. scatola motore e pulegge asse Y
  9. la scarpetta di aspirazione
  10. l'impianto elettrico e finecorsa
  11. il piano di lavoro e aspirazione
  12. costruiamo un aspiratore per truccioli
Anche se la mia prima cnc ha dato molte soddisfazioni l'idea di migliorarmi è sempre rimasta viva.






Ne ho costruita anche una seconda versione con obiettivi ben diversi, molto più piccola fatta solo con materiale di riciclo, pezzi di vecchie stampanti e scanner tra cui motorini passo passo, guide e carrelli.

Forte dell'esperienza maturata ho deciso di costruire un terzo prototipo con caratteristiche molto diverse.
Gli obiettivi che volevo raggiungere erano:
  1. Dimensioni maggiori (2000 x 1000 x 1900 mm)
  2. Velocità (almeno 10 metri / secondo)
  3. Rigidità (più ce n'è e meglio è)
Il materiale utilizzato è un multistrato di betulla marino resistente all'acqua ma soprattutto molto denso che assicura una maggiore rigidità e travi di abete 100x100mm.

Per risolvere il problema delle velocità ho deciso di non utilizzare barre filettate (asse Z a parte) ma di movimentare gli assi con cinghie e pulegge a passo metrico T5.

I motori li ho recuperati dalla prima CNC, sono dei Nema23 3Nm, probabilmente un pò sottodimensionati ma con le giuste riduzioni li ho portati a lavorare egregiamente.

Questo è il risultato finale....




La struttura portante, si inizia...

L'ho realizzata in travi di abete 100x100 mm piallati, calibrati e assemblati tramite incastri, colla vinilica e viti


Ho applicato dei piedini regolabili per la messa in bolla della struttura



Ho assemblato le spalle singolarmente


Avendo dimensioni importanti ho dovuto assemblare la macchina direttamente sul posto 
sperando di non doverla mai spostare



La struttura viene messa in bolla e questa prima parte è terminata

Il prossimo passo sarà quello di assemblare il ponte dell'asse X